Caprotti Luce
Caprotti Luce

Tipologie di luce

Ogni sorgente di luce ha quattro caratteristiche fondamentali che interessano il nostro progetto. Due influenzano l'estetica dell'impianto, due l'economia, e sono: temperatura di colore, indice di resa cromatica, efficienza luminosa e durata (o vita media). Con le prime due avremo una luce più o meno "calda" e con diversi effetti sulla visione dei colori, le ultime due influenzano le potenze elettriche impegnate e i costi di gestione (incluso il costo della sostituzione delle sorgenti). Per ogni tipo di lampada queste quattro caratteristiche sono diverse, così come sono molto diverse anche fisicamente le lampade a incandescenza (ormai obsolete), ad alogeni, fluorescenti, a ioduri metallici e Led. In pratica le sorgenti di piccole dimensioni (ad esempio le alogene) sono le più indicate per i proiettori, quando si vuole dirigere la luce a grande distanza (4-5 m o più dal punto luce), e quando si vuole delimitare nettamente le zone illuminate creando ombre nette e profonde; o ancora, quando si vuole realizzare un'atmosfera calda e brillante tipica di queste lampade. Le lampade fluorescenti sono utili quando si vogliono tonalità di luce diverse, da quella calda e rosata a quella fredda e azzurra; sono utili per illuminazioni generali, per morbide luci diffuse o quando si vuole ridurre al massimo i consumi. Le lampade a ioduri metallici hanno un’efficienza comparabile alle lampade fluorescenti e, come queste, la possibilità di scegliere fra tre diverse temperature di colore e quindi di tonalità di luce più o meno calda; offrono anche alcune caratteristiche delle lampade ad alogeni, cioè la predisposizione a essere utilizzate in proiettori per ottenere dei fasci stretti e delineati.
Le lampade a Led, in continua evoluzione, offrono i vantaggi legati alle piccole dimensioni, la possibilità di variare sia la tonalità della luce che il colore, hanno una buona efficienza e, a differenza delle lampade tradizionali, hanno una lunghissima durata.

Lampade a incandescenza

Lampade ad alogeni

Lampade fluorescenti

Lampade a ioduri metallici

Led

I diversi apparecchi illuminanti

Gli apparecchi illuminanti possono essere divisi in primo luogo in base al loro tipo di montaggio: a soffitto, a sospensione, a parete, da terra, da tavolo, e incassati, montati su binario o speciali per illuminazione d'emergenza.

Ogni tipologia ha caratteristiche proprie di utilizzo e una resa che dipende strettamente dal tipo di spazio che si vuole illuminare.

Fondamentale per la scelta ottimale della tipologia è la consulenza di un esperto del settore.

Terra
Parete/Soffitto
Tavolo
Sospensioni
Incassi
Emergenza

Le emissioni

Le tipologie che differenziano gli apparecchi illuminanti non sono solo quelle che identificano il tipo d'installazione: terra, parete, soffitto e sospensione.


Ogni apparecchio è caratterizzato dal modo con cui emette la luce:



  • Emissione diretta: verso il basso
  • 
Emissione indiretta: verso l'alto
  • 
Doppia emissione: verso l'alto e il basso
  • 
Emissione diffondente

  • Emissione extradiffondente

  • Emissione semiconcentrante

  • Emissione concentrata

  • Emissione wall washer



La scelta dell'emissione della luce da utilizzare è determinante per realizzare l'atmosfera che desideriamo. Per esempio, gli apparecchi a luce indiretta e diffusa non si prestano per realizzare atmosfere intime e raccolte; al contrario, utilizzando solo proiettori che concentrano la luce su aree ristrette non si potrà che realizzare un'atmosfera di totale radiosa brillantezza.

Login

Registrazione

Registrazione

Al primo login ti verrà chiesto di completare parte della tua anagrafica.

Privacy

Effettuando la registrazione o il login all'area riservata di Caprotti Luce l'utente accetta il trattamento dei dati personali come previsto dalla normativa in vigore.

Regole del Garante per la password

Minimo 8 caratteri. Almeno 1 lettera minuscola, 1 maiuscola, 1 numero e almeno 1 carattere speciale. Nessuno spazio.